Riserve Naturali e Parchi

Siete al confine tra realtà e sogni... a piedi, in barca, in bicicletta, in nuoto o in immersioni, la natura del Distretto Turistico della Sicilia Occidentale non cesserà mai di stupire e di stupirvi...

Lasciatevi andare e godete di un contatto reale e incondizionato con la natura... dove le luci, i colori, i suoni e i profumi daranno suggerimenti diversi ad ogni visita.

La natura, da est ad ovest, da Erice a Mazara, dalle Isole Egadi alla Valle del Belice, ha donato a questa terra viste mozzafiato e paesaggi rurali che troverete quasi immutati nel tempo.

Riserve incontaminate, baie pittoresche, antiche vasche di sale, foreste, grotte, scogliere, tramonti indimenticabili.

È grazie alla gran parte degli uomini che abitano questa terra, al loro amore e al rispetto per questi luoghi se ancora abbiamo tutto questo. Un fascino che ha ispirato Goethe e Guy de Maupassant nei loro viaggi, e che, anche oggi, fa sognare milioni di viaggiatori.

La magia di questa terra catturerà ogni senso... ma non chiudete gli occhi, non c'è bisogno di immaginare, la magia è proprio davanti a voi.

Distretto turistico della Sicilia occidentale, terra di fascino e di emozioni.

Sita a poca distanza dalla grotta Miceli. E' composta da una serie di antri che formano un unico agglomerato di valore ambientale.
Ampia e profonda dolina, ai piedi del Monte Bufara, causata dal cedimento delle rocce calcaree sottostanti, è una chiara espressione dell’origine carsica del territorio custonacense. Secondo una...
Si tratta di una pozza stagionale di forma grossolanamente circolare, situata sul versante sud orientale di Monte Cofano. Ospita una ricca comunità di crostacei.
Il comune copre l'intera isola di Pantelleria che è estesa più di 80 km² (4 volte circa l'isola di Lampedusa) e si trova a 110 km a sud ovest della Sicilia e 70 a est nord est della Tunisia, la cui...
La grotta si trova nel territorio di piano della zubbia a 2000 metri a sud di Monte Cofano. Contraddistinta da una serie di depositi calcitici, tra cui stalattiti e stalagmitici. La parte terminale...
Verso le calette di Tono, è possibile notare una curva stretta con uno strapiombo sul mare, il cosiddetto "Passo della zita". Una leggenda vuole che una coppia di fidanzati che stava per andare a...

Pagine